Agrigento, massacra a pugni e pedate la nipote ventenne

Un’aggressione feroce da parte dello zio 46enne nei confronti della nipote 20enne, massacrata a pugni e pedate finendo in ospedale.

Il fatto risale ad una settimana fa quando l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato a seguito della violenza ai danni della nipote, colpevole di aver usato la sua auto, tra l’altro sprovvista di assicurazione, senza la sua autorizzazione.

La ragazza è stata massacrata di botte ed è finita all’ospedale “San Giovanni di Dio”. Pur non convalidando l’arresto, il giudice delle indagini preliminari dei tribunale di Agrigento avrebbe comunque disposto per l’uomo la misura cautelare in carcere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.