Badia Polesine, Aggressione al gazebo della Lega, solidarietà del Governatore Zaia

Questa mattina, in piazza Vittorio Emanuele a Badia Polesine, un 25 enne kosovaro, con permesso di soggiorno svizzero, che non parla italiano, ha scagliato, una sedia contro il banchetto della Lega, che ospitava anche la deputata Antonietta Giacometti.

Il giovane avrebbe preso la sedia dal bar vicino, lanciandola contro il gazebo del Carroccio dove, in quel momento, si trovava appunto Giacometti, che, oltre al proprio incarico parlamentare, è anche vicesindaco di Badia Polesine. Per fortuna, né lei né altri hanno riportato lesioni: la sedia, infatti, ha colpito il banchetto, ma non le persone.

E’ da escludere un movente personale, poiché i primi accertamenti dei carabinieri, che subito hanno bloccato il 25 enne, avrebbero chiarito che quest’ultimo non conosce il Vice Sindaco. E’ stato portato a Rovigo, per l’attività di foto segnalamento e per valutare la sua posizione.

Vicinanza è stata espressa dal Governatore del Veneto Luca Zaia. “Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza al vicesindaco di Badia Polesine e a tutti coloro erano con lei a quel banchetto. Mi auguro che venga fatta chiarezza e siano presi i giusti provvedimenti a seguito del grave atto perché qualsiasi sentimento politico deve sempre rimanere nell’ambito del confronto civile e mai lasciare spazio ad atteggiamenti violenti.  Ripeto – conclude il Governatore – che la politica è confronto di idee. Per coloro che pensano di poterla trasformare in violenza verso l’avversario deve esserci solo la condanna, mi auguro unanime”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.