Bari, Ultimo appuntamento di “ISOL-ART IO, TU, NOI”

Domani, sabato 27 novembre, alle ore 12, l’assessora alle Culture Ines Pierucci parteciperà all’ultimo appuntamento di interazione collettiva “ISOL-ART- Io, tu, noi”, progetto interattivo/partecipativo diffuso nei quartieri Murat e San Nicola opera dell’artista Ezia Mitolo con il contributo di Beppe ed Edoardo Gernone. Inaugurato il 17 settembre scorso, il progetto, che ha il suo centro nell’isolato di via Andrea da Bari al civico 92 dove ha sede Ars Toto, è vincitore dell’avviso pubblico per la concessione di contributi alle imprese creative per l’anno 2021 e inserito nel programma biennale dell’architettura BiArch, primo festival dell’architettura a Bari, nell’elenco fuori festival. Durante le prime due fasi di incontro e interazione (17 settembre e 20 novembre) ogni intervenuto (“io”) ha dapprima partecipato singolarmente con il gesto volontario e concreto di contatto con la materia, e dopo, tra le vie dei quartieri Murat e San Nicola, ha interagito con l’artista, che trasportando l’argilla in una carriola, ha raccolto le impronte in qualità di testimonianze identitarie, frutto della relazione (“tu”). Domani, invece, si svolgerà l’azione conclusiva e collettiva del progetto, volta a generare quel “noi” nel riconsiderare l’abitare gli spazi urbani. Le impronte di argilla raccolte dai passanti lo scorso sabato 20 novembre saranno depositate sul fondo della fontana della Pigna in piazza Mercantile, preventivamente riempita d’acqua. Le sculture, una volta immerse, si dissolveranno singolarmente in piccoli cumuli e, successivamente, con l’azione del movimento dell’acqua impresso dall’artista e dai partecipanti, si mescoleranno in un corpo unico creando un esclusivo, irripetibile amalgama; l’acqua infine, arricchita dell’humus prezioso della collettività, sarà riportata nella sede di Ars Toto per essere raccolta in una vasca. Gli esiti installativi, insieme alle immagini, foto e video testimonianze realizzate da Beppe ed Edoardo Gernone, confluiranno in seguito nella mostra che sarà presentata nel mese di dicembre 2021. IsolART da sei edizioni porta nel tessuto urbano l’esperienza diretta delle espressioni contemporanee attraverso interventi con il pubblico che risvegliano la consapevolezza dell’appartenenza ad un mondo naturale, vegetale e umano complesso. Con “Io, tu, noi” si conferma come laboratorio sperimentale permanente che intercetta le esigenze e i desideri degli attori dell’area urbana coinvolta, proponendo un percorso che affronta i temi caldi dell’individualità e interiorità, nel ciclico aggregarsi e disgregarsi della materia e delle relazioni. e azioni si svolgeranno nel rispetto delle vigenti normative anti Covid19, e in quelle condotte all’esterno da Maria Elena Toto, in qualità di guida turistica, che accompagnerà i partecipanti nel tragitto descrivendo il contesto urbano e le architetture presenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.