Cane legato al collo trascinato con moto ape, sindaco: “Padrone essere immondo”

«Ieri, 31 agosto, in via Falcone a Comiso, questa indifesa creatura ha subito ciò che mai un animale guidato dalla sua istintiva fiducia potrebbe attendersi dal suo padrone: legata al collo dietro una moto ape in corsa, trascinata fino a quando non è parsa morta a quel malvagio, spietato, disumano essere immondo.

Sono certa che le telecamere di via Falcone e della rotonda di ingresso nella nostra città da Chiaramonte ci sveleranno l’identità di questo delinquente.

Alle forze dell’ordine e all’autorità giudiziaria il compito di impartirgli una punizione severa ed esemplare. Chi disprezza la terra, chi odia la vita, non è degno di perdono!

Grazie alla giovane concittadina che ha prontamente segnalato, alla polizia municipale con l’assessore Dante Di Trapani, all’Anpana di Comiso e Pedalino(Alessandra Nepote) , al Canile Maya (Raffaele Sabini Isa Colossi) e ad Elena Iardella».

Con questo post pubblicato sulla pagina Facebook “Comune di Comiso Comunicazione”, il sindaco ha esternato la sua disapprovazione per il gesto spregevole del padrone di quella povera bestiola, anticipando una punizione esemplare una volta individuato l’autore di quell’orrore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.