Macerata, Prosegue la collaborazione con Musicultura

La XXXII edizione di Musicultura, il Festival della canzone popolare e d’autore, è stata inserita ufficialmente nella programmazione culturale istituzionale del Comune di Macerata. A stabilirlo la Giunta comunale che, con un’apposita delibera, ha deciso di partecipare fattivamente alla realizzazione della popolare manifestazione canora, in programma la prossima estate all’arena Sferisterio e che prevede la realizzazione di altri eventi collaterali all’iniziativa, con un contributo di 162.000,00 euro a cui si aggiungono ulteriori 28.000,00 euro per le attività promozionali riferiti a fondi ITI dedicati allo sviluppo  e alla commercializzazione dei prodotti turistici.  In questo senso la scelta dell’Amministrazione comunale è stata virtuosa in quanto, pur diminuendo l’importo a suo carico, ha integrato in maniera intelligente e innovativa le risorse ricorrendo ai fondi ITI riservati al turismo, in scadenza il prossimo anno. “Con un’unica operazione – afferma l’assessore agli Eventi e al Turismo Riccardo Sacchi – siamo riusciti a raggiungere precisi obiettivi virtuosi: da un lato diamo risposta alle esigenze di spesa dell’Associazione Musicultura perché si riesca a conservare l’altissimo livello artistico raggiunto e si confermi questa esperienza di eccellenza per Macerata e per il territorio, dall’altro, conteniamo la spesa a carico delle entrate proprie del Comune, in questo periodo in cui le risorse, ridotte, a disposizione, richiedono anche diverse destinazioni, a sostegno della popolazione, delle categorie e degli operatori duramente provati dalla pandemia. Nel contempo promuoviamo il brand cittadino e l’offerta turistica della città veicolandola attraverso il formidabile apparato comunicativo di Musicultura”. L’Amministrazione comunale  ha deciso convintamente di sostenere e collaborare con  Musicultura perché ritenuta una manifestazione di prestigio, dal forte carattere attrattivo e promozionale, nonché importante appuntamento culturale che ha contribuito nel tempo, e continuerà a farlo, ad arricchire  il panorama culturale del nostro territorio e quello nazionale. Inoltre, il festival ha caratterizzato Macerata come polo musicale di qualità e come luogo dove trovano espressione  diversi generi musicali, facendo conoscere la città al grande pubblico grazie anche al coinvolgimento dei media radiofonici e televisivi. Per tutti questi motivi il Comune di Macerata ha inoltre affidato all’associazione culturale Musicultura il compito di mettere in campo azioni di marketing turistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.