Macerata, Un gesto di buona politica del Sindaco Parcaroli

Campagna elettorale alle spalle oggi per Macerata inizia la seconda fase, quella che dovrà vedere lavorare insieme maggioranza e opposizione.

Questa la ferma volontà del neo sindaco Sandro Parcaroli che oggi ha avviato il nuovo percorso incontrando nel suo studio di Palazzo Conventati Narciso Ricotta, il candidato del centrosinistra uscito sconfitto dalle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre scorso.

“I tempi della campagna elettorale – ha affermato il primo cittadino –,  portati avanti sempre con toni bassi senza mai screditare l’avversario, sono passati e adesso si apre una fase nuova caratterizzata dalla collaborazione tra maggioranza e opposizione. Una caratteristica rilevante perché abbiamo un compito importante: lavorare per la città. E per fare questo dobbiamo essere uniti. Io sono il sindaco che ascolta e parla con l’opposizione, senza alzare la voce, a favore del bene per Macerata. Lavoreremo in clima costruttivo dove la politica deve tornare a essere come una volta, un’arte nobile.”

Dal canto suo l’ex assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta, augurando  buon lavoro al sindaco Parcaroli ha detto: “La campagna elettorale è terminata e adesso dobbiamo lavorare tutti nell’interesse della città nei rispettivi ruoli. Ha a disposizione una struttura di dipendenti qualificata e motivata su cui potrà fare pieno affidamento.”

Ricotta ha evidenziato al sindaco la presenza in città di alcuni cantieri aperti come quello relativo all’ex capannone Rossini vicino alla stazione, di altri che partiranno a giorni come il Centro d fiere di Villa Potenza e il progetto per la riqualificazione del campo della Vittoria che è in fase di definizione.

“Ribadisco la necessità di portare avanti l’impegno sulla nuova uscita dalla superstrada Campogiano/Pieve/Vi Mattei e sul nuovo ospedale alla Pieve – ha concluso Ricotta –  due infrastrutture indispensabili per le quali potrà contare sul nostro consenso. La nostra sarà un’opposizione leale e costruttiva ma sarà anche altrettanto ferma e forte in caso di scelte errate.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.