Nipote minaccia nonno con coltello da macellaio: rinchiuso al “Noce” di Caltagirone

L’ennesima minaccia, l’ennesima violenza all’anziano di 71 anni da parte del nipote. Per questo motivo i carabinieri di Vizzini hanno arrestato un 18enne del posto, per maltrattamenti in famiglia, estorsione e porto abusivo di arma bianca.

Il ragazzo era già noto ai militari per essere stato “beccato” più volte alla guida di una moto senza patente e assicurazione.

Il giovane cercava di estorcere denaro al nonno non risparmiandosi nella violenza ai danni dell’anziano, nel momento in cui si è allontanato per armarsi di coltello e ritornare dalla povera vittima, il nonno è riuscito ad avvisare i carabinieri.

I militari giunti sul posto si sono ritrovati l’anziano e il nipote visibilmente alterato che gli ha detto: “Oggi lo ammazzo, lo scanno, ve ne potete andare perché lo scanno”.

Come riporta Catania Today, «bloccato e perquisito sul posto, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare sottratto al parente e di un grosso coltello da macellaio. L’arma è stata sequestrata, mentre il giovane, a causa del rifiuto espresso dai familiari ad averlo in casa agli arresti domiciliari, è stato associato al carcere di Caltagirone».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.