Roma, Rufa: “Un emendamento importante a favore dei nostri eroi”

In emergenza covid, chi continua ad essere costantemente in prima linea sono i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari, che lavorano, senza sosta, senza turni precisi, senza protezioni adeguate, con orari massacranti in ambienti non sempre sicuri, lontani e nel rischio delle proprie famiglie.  Il Senatore Gianfranco Rufa (Lega), è il primo  firmatario di un emendamento presentato in Senato nel decreto ristori, a  sostegno del personale dipendente del SSN (servizio Sanitario Nazionale) nelle attività di contrasto dell’emergenza covid-19. “Non è sufficiente dire  un semplice  grazie ai medici, infermieri ed operatori sanitari vari  e chiamarli senza effetto concreto  “i nostri eroi”, -commenta il Senatore Rufa. Il dovere dello Stato è  dare una risposta concreta al loro fondamentale operato ed  alle legittime richieste di ristoro economico per il lavoro svolto. In questo periodo la sanità italiana ha mostrato tutte le sue carenze, ma se il sistema  ha retto è di sicuro  merito di chi è stato sempre ed instancabilmente e professionalmente   in prima linea. Per questo con forza in  quest’emendamento si chiede che “ai nostri eroi” –conclude il senatore Gianfranco Rufa-  venga riconosciuto  in più un indennizzo covid  per le prestazioni di lavoro emergenziale e straordinario del personale sanitario dipendente delle aziende e degli Enti del SSN direttamente impegnati alla lotta contro il covid”. E’ un emendamento dovuto e di riconoscenza agli uomini e donne della sanità , che ogni giorno rischiano la vita per cercare di salvarne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.