Trento, Arresto per droga in via Petrarca, contrasto allo spaccio

Prosegue la sinergia fra gli agenti dell’Unità operativa crimine diffuso della Squadra mobile della Questura e gli agenti del Nucleo civico della Polizia locale nell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nella serata di venerdì scorso un agente della Polizia di Stato e uno della Locale, entrambi in abiti borghesi, notavano un soggetto in compagnia di due giovani, un uomo ed una donna, che percorrevano via Gazzoletti in direzione dell’incrocio con via Petrarca, dirigendosi con fare sospetto verso il lato nord-est del palazzo della Regione. L’uomo e la donna erano noti come consumatori di sostanze stupefacenti ed E.W., di 25 anni, era da tempo controllato in quanto sospettato di essere dedito all’attività di spaccio. Infatti durante i servizi sul territorio veniva visto stazionare molto spesso nei pressi di Piazza Dante, dove era solito approcciarsi a vari soggetti tossicodipendenti. Anche alla luce dei precedenti specifici relativi allo spaccio di droghe “leggere”, gli agenti decidevano quindi di effettuare un controllo del soggetto e lo fermavano con l’ausilio dell’equipaggio di una volante. Il soggetto  appariva estremamente nervoso ed emotivamente agitato, per cui gli agenti, insospettiti dal suo atteggiamento, decidevano di procedere ad un’accurata perquisizione personale che rivelava un fazzoletto di carta occultato nelle mutande con 16 confezioni in nylon termosaldato contenente eroina, per un peso complessivo di quasi due grammi che al dettaglio potevano fruttare più di duecento euro. Venivano trovati inoltre 175 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, delle quali il soggetto non riusciva a giustificare la provenienza non avendo alcuna fonte di reddito legale. Il soggetto, regolarmente soggiornante sul territorio nazionale, veniva denunciato a piede libero per spaccio; la droga ed il denaro venivano  sequestrati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.