Venezia, Legge speciale per Venezia, oltre 28 milioni di euro

Ammontano a € 28.688.972,39 gli interventi di bonifica e risanamento ambientale che saranno realizzati in Veneto grazie alla riallocazione di alcuni risorse a valere sui finanziamenti della Legge Speciale per Venezia.

“Con questa operazione, in tempi di difficoltà economica per le imprese, possono essere avviati numerosi cantieri per un importo complessivo, considerando la riallocazione dello scorso dicembre che supera i 50 milioni di euro – spiega l’assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato – una boccata di ossigeno per la nostra economia che in questo momento non chiede altro che risorse. L’ennesima dimostrazione di quanto la Regione del Veneto sia impegnata sul fronte del rispetto dell’ambiente, garantendo risposte risolutive in materia di tutela della salute. Con un occhio di attenzione all’economia e alle imprese serie”.

La delibera approvata nei giorni scorsi dalla giunta regionale prevede di recuperare risorse dalla Legge speciale per Venezia, destinandole alla tutela della salute per risanare numerosi siti contaminati.

“La proposta, che dovrà passare al vaglio della seconda Commissione consigliare e al voto del Consiglio regionale, – precisa Marcato – prevede un elenco importante di interventi che saranno realizzati nelle province di Venezia, Padova e Treviso per un totale di 28.688.972,39 euro. Un impegno davvero importante e una promessa mantenuta con tutti i veneti”.     

Di seguito l’elenco degli interventi oggetto di proposta di riallocazione che, dopo il via libera della giunta, dovrà passare al vaglio del consiglio regionale:

 

  • € 7.000.000,00 per completamento degli interventi di smaltimento di rifiuti pericolosi e di bonifica ambientale dell’area dell’ex “C&C” di Pernumia (PD)
  • € 10.000.000,00 per vasca di accumulo delle acque meteoriche di Carpenedo – Bissuola, a Mestre – Venezia
  • € 750.000,00 per lavori di adeguamento della sezione di disidratazione e realizzazione delle nuove sezioni di filtrazione finale e disinfezione presso l’impianto di depurazione in località Salvatronda di Castelfranco Veneto (TV)

 

  • € 1.000.000,00 per sistema di telecontrollo per la regolazione e la gestione dei reflui immessi nelle condotte di adduzione al Progetto Integrato Fusina

 

  • € 180.000,00 per “Interventi sulla rete idraulica del Bacino del Lusore – Secondo lotto: ricalibratura del corso d’acqua Fondi a Sud”

 

  • € 1.420.000,00Completamento dei manufatti relativi alla ricalibratura dello Scolo Altipiano

 

  • € 180.000,00 per attività preliminari per consentire l’attuazione del progetto “Interventi strutturali in rete minore di bonifica per ricalibrazione e sostegni su corsi d’acqua nell’area della Riviera del Brenta, Bacino 6^ Presa in sinistra Brenta”

 

  • € 2.500.000,00 per completamento degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del sito contaminato denominato “Ex Nuova ESA”, nei Comuni di Mogliano Veneto (TV) e Marcon (VE)

 

  • € 300.000,00 per attività di caratterizzazione e monitoraggio ambientale propedeutiche agli interventi di bonifica di siti contaminati nel Bacino Scolante nella Laguna di Venezia

 

  • € 4.858.972,39 per ulteriori interventi emergenziali per la messa in sicurezza e la bonifica ambientale in siti inquinati ricompresi nel territorio del Bacino Scolante nella Laguna di Venezia

 

  • € 500.000,00 Prosecuzione dei monitoraggi ambientali ad opera di ARPAV per la verifica della qualità delle acque in Laguna di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.